Nonostante si sappia poco delle origini delle Maldive, storici e studiosi ritengono che il Paese sia popolato da più di 2500 anni. La razza maldiviana è il risultato di diverse ondate migratorie provenienti da varie parti del subcontinente indiano, e di migliaia di anni di interazioni tra popoli di razze ed etnie diverse che hanno attraversato l’Oceano Indiano nel corso dei secoli. La cultura e le tradizioni del Paese e i tratti fisici diversi delle persone sono la testimonianza del fatto che in passato, grazie alla sua posizione geografica, il Paese è stato un luogo di incontro di persone e culture. La lingua maldiviana è il Dhivehi, una lingua indoaria che trae origine dal sanscrito.
Attualmente si stima che la popolazione sia poco superiore a mezzo milione. Un terzo della popolazione abita a Malé, mentre il resto vive in 200 città e villaggi nelle isole sparse nell’arcipelago.
La vita dei maldiviani è tradizionalmente dipesa dal mare, poiché la pesca era la prima fonte di sostentamento. Sebbene la pesca contribuisca ancora in modo significativo all’economia in termini di impiego e guadagni, oggi il turismo è la principale fonte di guadagno dell’economia maldiviana.
Add to Trip